Volterra patrimonio dell’ umanità

“Volterra esempio di patrimonio dell’umanità”

http://www.quinewsvolterra.it/volterra-esempio-di-patrimonio-dellumanita.htm

Lo ha detto il presidente del consiglio superiore per i beni culturali Giuliano Volpe, ospite nella città degli etruschi per presentare il suo libro

VOLTERRA — “Volterra è un sorprendente esempio di patrimonio dell’umanità”. E’ ciò che ha detto martedì scorso a Palazzo dei Priori il presidente del consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici Giuliano Volpe, in occasione della presentazione del suo ultimo libro Patrimonio al Futuro, edito da Electa.

L’evento, organizzato e voluto dal Club per l’Unesco di Volterra, ha visto la partecipazione dei rappresentanti degli enti ed istituzioni del territorio sensibili ai temi della cultura e alla tutela del patrimonio storico ed archeologico di Volterra.

Dopo un iniziale saluto da parte del vicesindaco Fedeli e poi del sindaco Buselli, è seguito l’intervento del presidente del Club Flavio Nuti che ha espresso all’ospite autorevole il suo ringraziamento per aver accettato l’invito portando i saluti del presidente della Federazione nazionale dei centri e club Unesco, Maria Paola Azzario.

Il direttore della pinacoteca e segretario del Club Furiesi ha poi introdotto l’ospite leggendo alcuni stralci della prefazione del libro.

Dopodichè Volpe ha illustrato i temi dell’opera. Secondo l’autore, al futuro stesso dei beni culturali in Italia è legato al cambiamento di mentalità; finora questi beni troppo spesso sono stati sentiti dai settori accademici e specialistici più retrivi come una proprietà privata, un tesoro per pochi, da custodire gelosamente, rendendolo di fatto inaccessibile ai più. Questa concezione ha finora causato un serio danno ai Beni Culturali stessi, dato che un museo, un parco archeologico, un qualsiasi altro bene appartenente al patrimonio artistico-culturale della Nazione, devono essere compresi appieno da tutti coloro che ne fruiscono, solo cosi la loro bellezza e il loro valore non andrà sprecato e si formeranno generazioni di cittadini consapevoli di questo patrimonio, di cui “Volterra è un sorprendente esempio”.

Al termine dopo alcuni interventi conclusivi , Volpe ha ricevuto dalle mani del sindaco un omaggio in alabastro, dal presidente della Pro Volterra Franco Frediani una pubblicazione storica curata dall’associazione e dal presidente del Consorzio Turistico Spartaco Montagnani una sua riproduzione dell’Ombra della sera.

Il presidente del Club Nuti ha poi conferito a Volpe lo status di socio onorario con la consegna dello spillino Unesco e la promessa che questo sia l’inizio di una collaborazione con il Ministero anche nell’ottica di valorizzare e dare risalto all’ultima scoperta dell’Anfiteatro romano, che lo stesso ospite ha avuto modo di visitare al mattino insieme al sovrintendente e responsabile degli scavi Elena Sorge.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.